[Recensione] Gimbal DJI OSMO Mobile 2

I Gimbal per smartphone e action cam iniziano a spopolare, ed effettivamente la differenza di ripresa con e senza è evidente, oggi vediamo da vicino come si comporta il nuovo prodotto da DJI e più precisamente l’ OSMO Mobile 2 adatto per l’uso abbinato ad uno smartphone. Parliamoci chiaro, attualmente è senza dubbio il Gimbal per Smartphone dal miglior rapporto qualità prezzo che possiamo trovare sul mercato. Oltre al Gimbal in se, la chicca sta nella sua app dedicata DJI Go grazie alla quale potrete creare degli effetti davvero niente male.

YI Technology Gimbal

DJI OSMO Mobile

 

Sul sito del produttore a 149€ :

Disponibile al miglior prezzo su GearBest:

GearbestDJI OSMO Mobile 2 Handheld Gimbal Stabilizer for Smartphone

Disponibile anche su Amazon e Ebay ma non al prezzo più basso:

 

Cercalo su Ebay

👍 Pro:

  • diverse modalità di funzionamento
  • funziona sia con la sua app DJI Go che con le app fotocamera del proprio smartphone
  • autonomia ottima, fino a 15 ore
  • connessione Bluetooth allo smartphone per poter poi comandare il Rec tramite un tasto nel Gimbal e svariate altre funzioni tramite la app DJI Go
  • ottima stabilità
  • filettatura nella parte inferiore per fissarlo ad un cavalletto o altri accessori fotografici
  • Con la app DJI Go si possono effettuare time laps fissi o in movimento e diverse panoramiche automatiche e creare composizioni di video automaticamente. Davvero ottima cosa!
  • porta USB per poter caricare lo smartphone (utile per certe modalità time laps molto lunghe che potrebbero scaricare lo smartphone)
  • Tasti Zoom (ovviamente zoom digitale e purtropppo funziona solo nella app DJI Go)

👎 Contro:

  • non è proprio leggerissimo 485 g negli usi intensivi il peso si sente
  • limite di 340 ° sull’asse di panning quando altre marche arrivano alla massima rotazione possibile di 360° ma dal lato pratico l’unico limite è non poter fare foto sferiche complete.
  • La risoluzione utilizzabile con la app DJI Go potrebbe essere inferiore di quello della vostra cam. Per esempio non arriva a registrare in 4K a 60 fps come per esempio fanno gli ultimi Iphone
  • peccato il tasto di accensione non permetta di avviare anche la app DJI Go sullo smartphone contemporaneamente. Niente di grave, ma sarebbe stato una bella comodità
  • non si può passare dalla modalità foto alla modalità video tramite il gimbal, ma bisogna necessariamente premere lo schermo dello smartphone per cambiare la modalità dalla app
  • manca la basetta per sorreggerlo, venduta separatamente, io ho optato per acquistare un Cavalletto.
  • per passare dalla modalità orizzontale alla verticale bisogna smontare lo smartphone dal gimbal e ricalibrare tutto

In Breve

Attualmente la miglior proposta sul mercato, con un prezzo relativamente contenuto, se pensiamo che il primo modello costava circa 300€, questo Osmo 2 Mobile convince davvero. L’usabilità è eccezionale, ma l’effetto wow lo avremo con l’uso dell’app DJI Go apposita che permette di sbizzarrirci con video e foto davvero d’impatto, ma le vedremo dettagliatamente più avanti. Davvero semplice da usare, ricordatevi di far la calibrazione iniziale per avere ottimi risultati, altrimenti il Gimbal potrebbe non funzionare correttamente. Utilizzabile sia in verticale che in orizzontale, se montato in orizzontale sarà possibile a passare alla modalità verticale tenendo il manico del gimbal orizzontale, ma in questo modo non avrete completa libertà di movimento ma almeno potrete girare video stabili con lo smartphone verticale. Per un uso corretto in modalità verticale invece, il telefono andrebbe smontato, rimontato nella posizione corretta, e rifatta la calibrazione. Tutto fattibile ma quando siete all’opera diventa una operazione scomoda dover rifare posizionamento e calibrazione, me ne rendo conto.

Contenuto della confezione

In una comoda custodia in simil polistirolo pressato, avremo tutto il necessario, o quasi. La scatola è sagomata per contenere perfettamente il gimbol, il cavo di ricarica e basta, manca un caricatore, ma qualsiasi porta USB andrà bene per la ricarica.

Il cavalletto che vedete nelle mie prove non è compreso, io per esempio vi segnalo questo:

Gearbest Cavalletto

Cavalletto

Oppure cerca tra quelli proposti da Gearbest o Ebay:

Gearbest

Cercalo su Ebay

Come si presenta?

Si presenta molto bene, la plastica mi sembra proprio di qualità come mi aspettavo, anche le ghiere di fissaggio in alluminio e la pinza fanno bene il proprio lavoro potendo fissare egregiamente lo smartphone. Non è proprio leggerissimo con i suoi 485 g di peso, si fa sentire se ne fate un uso intensivo, ma nulla di davvero troppo pesante nell’uso normale. Anche le dimensioni non sono proprio ridottissime mm 72 × 113 × 295 ma permette così una buona impugnatura.

Rotazioni Assi:

Buona mobilità su tutti e tre gli assi, è possibile muoverlo con il movimento del gimbal stesso, o tramite il Joystick
±170° sull’asse di panning (±160° se manovrato da joystick), cosa che ci farebbe storcere forse un po’ il naso, dal momento che molti gimbal offrono una rotazione completa di 360° ma la prova sul campo mi ha fatto ricredere, i 360° di rotazione non sono indispensabili come si potrebbe pensare.
-90° to +70° sull’asse di rolling
±170° sull’asse di tilting (±155° se manovrato da joystick)

Pulsanti di comando:

Io sono mancino, quindi ho notato subito che è pensato per essere impugnato con la mano destra, e in questo modo si riesce a raggiungere agevolmente con il pollice anche la levetta + o – zoom, posta sul lato sinistro dell’impugnatura. Si può impugnare anche con la mano sinistra, ma è difficile poter usare lo zoom, per il resto rimane ergonomico.
Con il pulsante 4 contrassegnato con M si esegue l’accensione e il cambio di modalità.
Sulla destra il pulsante 6 Rec per avviare e stoppare la registrazione o scattare le foto.
Sulla sinistra il joypad per direzionare lo smartphone e quindi l’inquadratura della sua camera
Nella parte superiore i 4 led che ci danno informazioni sullo stato di carica della batteria e sulla modalità di funzionamento o eventuali mal funzionamento.
Micro-USB per ricaricarlo sul lato destro
Porta USB sul retro per ricaricare lo smartphone

Osmo-mobile-2

Installazione dello smartphone e calibrazione

Essendo un Gimbal “universale” che si deve adattare a cellulari di differenti dimensioni e pesi, importantissimo per avere un funzionamento ottimale, fissare per bene lo smartphone, ed effettuare la calibrazione. Per fissarlo, il primo braccio può essere allungato o accorciato per permettere di bilanciare bene i pesi di smartphone più o meno grandi. Poi una volta acceso, tramite la sua app, la prima cosa da fare è la calibrazione.

Qui un breve video che mostra la semplicità della calibrazione automatica del Gimbal.

Una volta autocalibrato, rimane la calibrazione dell’asse orizzontale, effettuabile sempre da app, regolando l’inclinazione premendo le freccette sullo schermo.

Osmo-mobile-2-calibrazione

Il punto di forza, la app DJI GO

ci sono un sacco di funzioni in più davvero interessanti, dai timelaps a foto panoramiche automatiche, alla realizzazione di un montaggio video, completamente in automatico o manualmente, per condivisioni veloci, senza dover scaricare tutto su un pc e darsi al montaggio video. La app è consigliabile usarla sempre se volete fare time laps o foto panoramiche, invece per una normale registrazione video, è possibile usare anche la vostra app preferita o direttamente la app fotocamera del vostro dispositivo. Questo può essere utile soprattutto se avete un telefono che supporta risoluzioni maggiori del 4K in 30 fps, perchè questo è il limite massimo nelle riprese video per la app DJI GO. Quindi se avete un Iphone 8 o un Iphone X per esempio, che supporta i 4K a 60 fps, dovrete usare la app nativa dell’Iphone per poter sfruttare la massima prestazione della camera. La app DJI rimane validissima e indispensabile, per effettuare la calibrazione, le varie regolazioni e per fare video timelapse o foto panoramiche.

Le foto Panoramiche:

Dal menu foto è possibile scegliere diversi tipi di panoramiche più o meno estese. Una volta scelta, allo scatto il gimbal ruoterà automaticamente e scatterà una raffica di foto più o meno grande a seconda della panoramica prescelta. Qui sotto lo screen dell’app al momento della scelta del tipo di foto da scattare:

Qui invece il risultato Finale delle diverse tipologie di foto, dalla normale alle panoramiche

Osmo-mobile-2 foto standard

Osmo mobile 2 foto standard

Osmo-mobile-2 foto panoramica

Osmo mobile 2 foto panoramica

Osmo-mobile-2 foto panoramica 180°

Osmo mobile 2 foto panoramica 180°

Osmo mobile 2 foto panoramica wide

Osmo mobile 2 foto panoramica wide

Lo Zoom:

Il Gimbal Osmo Mobile 2 è dotato di tasti zoom, ma ovviamente lo zoom sarà digitale, e utilizzabile solo tramite la app DJI GO. Purtroppo lo zoom digitale non é altro che un ingrandimento dell’immagine totale, qui di il risultato finale non é splendido e io preferisco non usarlo mai o usarlo il meno possibile senza spingermi su valori massimi di zoom. Qui un esempio di inquadratura normale, è sotto con lo zoom digitale massimo, regolato dal Gimbal.

Inoltre vorrei aggiungere, che l’aumentare o diminuire dello zoom, durante una registrazione video, non è fluida come sarebbe uno zoom digitale, si notano i micro avanzamenti. Meglio usarlo con moderazione,

Modalità Video:

Tramite l’app è possibile scegliere la risoluzione di registrazione e sarà possibile effettuare delle normali registrazioni o dei time laps, che sono i veri punti di forza di questo Gimbal rispetto ai suoi competitor.

Timelapse

Il più classico, una foto ogni tot di tempo montate poi automaticamente in un video. potete ottenere anche con uno smartphone recente, sono molti i modelli a prevedere questa funzione oggigiorno, il Gimbal in questo caso non da nulla in più.

Motionlapse

L’effetto è già diverso, come per il Timelaps classico con in più il movimento dell’inquadratura, settando da app un punto di partenza e un punto finale (fino a 4 punti totali impostabili) scatterà una foto ogni tot di tempo (regolabile) e monterà il tutto su un video Full HD 1080 a 30fps. Molto scenografico. Sostanzialmente un timelaps in movimento. I movimenti sono molto fluidi.

Basterà scegliere le posizioni dalla iniziale alla finale, l’intervallo di tempo e la durata totale della registrazione in questo modo:

E questi saranno i risultati finali:

Hyperlapse

Con lo stesso principio dei precedenti, otterrete un video accelerato. Seguendo una persona o un mezzo che vi precede, l’effetto è molto carino, in alternativa si può inquadrare un monumento e vedrete l’effetto molto cinematografico nell’avvicinamento sfruttando magari anche lo zoom (ovviamente però sarà uno zoom digitale)

Active Track

Tramite questa funzione è possibile selezionare un oggetto o un soggetto inquadrato, e durante la registrazione il gimbal si muoverà tenendo sempre il soggetto centrato nell’inquadratura. Davvero utile questa funzione, ovviamente ha i suoi limiti, ma per seguire un soggetto ben definito nell’inquadratura, che si sposta a velocità normali e non come un diavoletto della Tasmania impazzito, va più che bene. L’active track funziona sia con la fotocamera frontale, che con la posteriore.

DJI OSMO Mobile 2 Active Track

Le mie prove:

Qui di seguito un video che raccoglie le mie prove fatte usandolo per camminare, correre e andare in bici e in fine delle riprese fatte al raduno dei Maggiolini Patavini Ho voluto stressare a dovere nelle situazioni più difficili per capire fino a che punto ci si può spingere mantenendo sempre video ben stabilizzati. Diciamo che mi ha soddisfatto anche durante la corsa, sebbene delle micro vibrazioni si percepiscano.

Quando avrete realizzato un po’ di video, potreste trovarvi nella situazione di voler postprodurre un video unico da condividere, ma non avere ne il tempo, ne la voglia di scaricare tutto sul pc e iniziare la post produzione e il montaggio. Bene, vi do una bella notizia, non è obbligatorio! E’ infatti possibile creare video automaticamente tramite l’app DJI Go semplicemente selezionando quali video usare per l’auto creazione. I video sono completamente modificabili anche da smartphone grazie alla app apposita. Questo un esempio del risultato finale senza aver apportato nessuna modifica alla creazione automatica.

Suggerimenti sul microfono

Ho notato come era ovvio che fosse, che il microfono dello smartphone non è certo adatto alle registrazioni all’aperto soprattutto in presenza di vento, infatti molti miei video, soprattutto i test fatti in bicicletta o correndo, hanno un audio pessimo proprio a causa del vento. Navigando un po’ in rete ho visto che alcuni per ovviare al problema hanno montato un microfono supplementare di qualità allo smartphone:

Rode SC7

Gearbest
Cercalo su Ebay

Rode VideoMicro

Cercalo su Ebay

Neewer L-Shape Bracket


Gearbest
Cercalo su Ebay

Conclusioni:

L’ho detto e lo ripeto, questo DJI Osmo Mobile, è sicuramente il miglior gimbal per smartphone disponibile oggi sul mercato. Mi ha soddisfatto su tutti i fronti, con poco più di 100€ se siamo già in possesso di un buono smartphone, possiamo cambiare drasticamente il risultato finale delle nostre riprese, con risultati a dir poco sensazionali. Se siete arrivati qui, vi sarete fatti una idea più chiara su questo Gimbal, io lo trovo molto valido, ma per il resto io lo trovo fantastico, mi è piaciuto parecchio. Se avete altri dubbi o perplessità chiedetemelo pure nei commenti.

Sul sito del produttore a 149€ :

Disponibile al miglior prezzo su GearBest:

GearbestDJI OSMO Mobile 2 Handheld Gimbal Stabilizer for Smartphone

Disponibile anche su Amazon e Ebay ma non al prezzo più basso:

 

Cercalo su Ebay

Diegocampy

Recensore e Fotografo per passione...