Altri 5 Recensori Amazon Bannati, tutti TOP e alcuni Vine

Ebbene si, ci risiamo, altri Recensori Amazon Bannati . Sta volta sono state cancellate tutte le recensioni e l’impossibilità di inserirne di nuove, a 5 recensori, di cui un paio di Vine (errata corrige solo un vine bannato ho verificato meglio, tutti e 5 in TOP1000 e se non erro 4 tutti tra i TOP50 e TOP100.

Qui se vi interessa la classifica dei recensori partendo dalla pagina 1000 e qui il mio articolo sulla Classifica Amazon dei recensori, da cosa dipende?

Ora non voglio sentenziare sulla cosa, anche perchè pare Amazon non abbia dato una spiegazione chiara sull’accaduto, almeno questo è quello che mi hanno riferito alcuni dei recnesori bannati che ho contattato personalmente. Io penso però che se Amazon ha preso questi provvedimenti quantomeno qualche sospetto o qualche azione perseguibile sia stata fatta. Se siete un recensore che accetta di recensire in cambio del rimborso con Paypal, occhio che Amazon potrebbe chiedervi il codice fiscale se superate una soglia annua di soldi spesi su Amazon.

Aggiornamento del 07/10/2017:

Riporto la testimonianza di un utente bannato che prima mi aveva chiesto informazioni in merito, poi avendo scritto direttamente ad Amazon ha voluto condividere la risposta con me, e io ho pensato di aggiungerla come testimonianza diretta:

risposta-amazon-bannato

Aggiornamento del 15/09/2017:

Altri 5 bannati nei TOP 100 ieri, di cui uno in TOP10. Questa è solo una informazione in più a supporto della mia teoria che Amazon sta intensificando i controlli sulle scorrettezze di alcuni recensori. Attenzione che per scorrettezze intendo semplicemente violazioni al regolamento di Amazon, che dai ban precedenti sembra che la motivazione più plausibile siano molteplici ordini usando codici sconto o molteplici ordini dallo stesso venditore usando il trucchetto di Paypal. Questa volta non vi posto ne screenshot dei profili ne informazioni in più, per privacy non diffondo i dati di nessuno anche se i dati del profilo sono pubblici e facilmente reperibili dalla classifica dei recensori

Aggiornamento del 27/07/2017:

Altri bannati e questa volta in TOP??

Questo recensore mi ha contattato poco dopo la pubblicazione di questo mio aggiornamento chiedendomi di cancellare il suo nome, che tra l’altro non avevo mai scritto. Per correttezza nei suoi confronti ho tolto il riferimento di quale fosse la pagina della classifica dove si trova oggi, anche se l’informazione é pubblica e alla portata di tutti basta cercare. Non ho altre info in più ma le recensioni sono sparite tutte proprio oggi. Ho chiesto a questa persona se ha qualche informazione in più, ma ho ricevuto solo una risposta negativa: Io dare notizie a te? Forse ne sai piū di me sei tu l’esperto”  quindi nessuna info in più, come sempre chi viene bannato non é ben disposto a riportare la propria esperienza purtroppo, ma li posso capire, lo sconforto sarà tanto, ma ormai il messaggio di Amazon è chiaro, se non si rispettano le loro linee guida il pericolo del ban bisogna metterlo in preventivo. 

Aggiornamento del 18/07/2017

Altri 3 bannati sicuri questa notte, uno in Top 100 uno in Top 500 e uno fuori dai TOP1000. Per privacy non vi dico di chi si tratta, ma vi do le uniche informazioni in più che ho avuto parlando con uno dei tre… Pare che la persona fosse solita usare il metodo del rimborso dei Finti acquisti verificati pilotati e rimborsati con Paypal (link al mio articolo)


Aggiornamento del 13/07/2017:

Non sto a fare un ulteriore post, ma vi aggiorno informandovi che un altro TOP100 recensore VINE è stato bannato da Amazon. Per privacy non vi dico di chi si tratta, e non so darvi informazioni in più su quale sia il motivo, fatto sta che Amazon effettivamente non sta a guardare e pare stia cercando di riprendere in mano la situazione.


Ma cosa è successo ai Recensori Amazon Bannati?

sorpreso-guancia-terrore-stupore-cambiamenti-amazon

I profili bannati si son visti sparire improvvisamente  tutte le recensioni, ma il profilo pubblico è rimasto online.

I dati li ho volutamente oscurati per garantire la privacy di questi recensori, non voglio sentenziare ne giudicare nessuno, ma solo fare informazione riportando i dati e facendo le mie considerazioni personali.

C’è stato chi come questo recensore non ha modificato nulla e ha lasciato inalterato il profilo

amazon-recensore-bannato

 

Aggiornamento del 06/06/2017 ore 14:00: foto e nome del recensore dello screenshot qui sotto, tolto come da volontà del recensore stesso che ieri mi aveva dato l’autorizzazione, ma oggi, dopo essere stato importunato da un altro TOP recensore che gli chiedeva informazioni in merito, ha cambiato idea e mi ha gentilmente chiesto di togliere qualsiasi informazione che potesse far risalire a lui. Rispetto la sua decisione e tolgo i suoi riferimenti. Come detto la mia intenzione è fare informazione, non dare sentenze! Capito Top Recensore curioso 🙂 

Chi  ha preferito cambiare il proprio nome da recensore come “________________” e togliere i propri riferimenti personali mail e social lasciando i profilo con un tono scherzoso-polemico:

amazon-recensore-bannato

 

E chi come “Client” ha tolto tutti i riferimenti per rendere il profilo completamente neutro.

amazon-recensore-bannato

 

Dopo avervi riportato questi esempi, vorrete sapere il motivo del Ban immagino giusto? Non vorrei deludervi, ma a sentire alcuni degli interessati  Amazon non ha dato nessuna spiegazione in merito, alla richiesta di spiegazione alcuni hanno ricevuto una mail tipo questa:

Uno dei recensori mi ha confessato che non era neanche la prima volta che veniva bannato. Uno dopo essere stato bannato ha aperto un altro account, una decisione discutibile, ma che non sta a me giudicare, vi voglio solo riportare i fatti.

Cosa fare per non rischiare di essere bannati?

Diegocampy-bufale-binocco

In definitiva non abbiamo molte informazioni in merito, possiamo solo analizzare quali sono le regole di Amazon: Linee Guida per la creazione delle recensioni cliente e se non violeremo nessuna delle regole imposte da Amazon, possiamo stare tranquilli che non verremo mai bannati.

In passato vi avevo parlato solo delle recensioni cancellate e non più riscrivibili su Amazon, ma questa volta Amazon c’è andata giù più pesante bannando i recensori e non limitandosi a cancellare alcune recensioni.

Le mie considerazioni personali

diegocampy-news

Alcuni recensori citati che son stati bannati, hanno infranto una o più regole indicate nelle Linee Guida per la creazione delle recensioni cliente , e lo dico con certezza, perchè me l’hanno confermato loro direttamente alcuni anche prima che venissero bannati. Alcuni invece sostengono di non aver infranto nessuna regola, e che Amazon non gli ha dato nessuna informazione in merito, ma qui non ho modo di potervelo confermare, pertanto io rimango dell’idea che qualche infrazione alle loro regole ci sia stata. A loro discolpa posso aggiungere che ce ne sono molti e molti altri di recensori che violano queste regole, ma quelli bannati son stati una minimissima parte, e non conosco le motivazioni per cui alcuni son stati bannati e altri no.

Cosa potrebbe aver portato ad essere bannati?

 

Uso di codici sconto:

Lo ammetto l’ho fatto anche io, infatti inizialmente era concesso purchè venisse indicato nella recensione che il prodotto lo si aveva ricevuto gratuitamente o scontato, ne parlavo proprio qui “Amazon fa chiarezza sulle recensioni di prodotti ricevuti gratuitamente!

Poi a distanza di mesi cambiano idea, e non vogliono più che venga menzionato il codice sconto, e lo spiegavo qui “Amazon, come cambiano le regole nel recensire e cosa cambia al cliente

e infine altro cambiamento di rotta “Amazon vieta le recensioni di oggetti gratuiti!” e al link il mio articolo con due modi per raggirare il problema.

Come vi dicevo l’ho fatto anche io, ma da quando ho ricevuto la mail che mi bacchettava per averlo fatto, non ho insistito e non ho più usato codici sconto per ricevere oggetti da recensire.

Uso di più account:

Ogni acquirente ha il suo account, potrebbe succedere che all’interno dello stesso nucleo famigliare abbiate più account (padre-figlio; marito-moglie; fratello-sorella; ecc ecc), e se finirete per recensire lo stesso oggetto con de differenti account dello stesso nucleo famigliare, quindi che potrebbero collegarsi con lo stesso indirizzo IP, faranno scattare dei controlli che potrebbero portare alla cancellazione di entrambe le recensioni scritte con i diversi account, e magari, situazione non verificata, ma solo ipotizzata, portarvi al Ban del vostro account. Ribadisco che questa è solo una mia supposizione, non ho elementi certi per potervelo confermare, ma anche questo è un punto indicato come non ammesso, all’interno delle Linee Guida per la creazione delle recensioni cliente.

Personalmente anche se di possibili scorrettezze ce ne sarebbero molte altre, credo siano queste principalmente quelle che possono aver portato al Ban. 

Cosa invece credo non incida sui ban?

Rimborso con Paypal:

Non penso influisca semplicemente perchè non credo che Amazon abbia la possibilità di monitorare e soprattutto punire la scorretta pratica del rimborso con Paypal, basti guardare in quanti usano questa pratica rimanendo impuniti.

Non ci credi? Vuoi verificarlo tu stesso e vuoi sapere come? Semplicemente scorretevi le recensioni di qualche Top recensore e guardate quanti acquisti verificate ci sono e con che date. Ora se le recensioni sono molte, ravvicinate e di queste molte riportano la dicitura Acquisto verificato, ci son solo 2, anzi 3 possibilità:

  1. Il recensore in oggetto fa davvero molti acquisti su Amazon. Lasciatemi la libertà di essere un po’ dubbioso
  2. Il sistema non infallibili di Amazon attribuisce un acquisto verificato per errore anche quando non lo è. Vero può succedere, mi è capitato anche a me più di una volta di trovarmi una recensione con la scritta Acquisto verificato anche se non lo era, ma può succedere su di una recensione ogni tanto, non a 9 su 10 per intendersi.
  3. Il recensore violando le regole di Amazon e stesso sta acquistando i prodotti normalmente con il suo account per recensirli e farsi rimborsare poi con Paypal o buoni Amazon 

diegocampy-amazon-paypal

In questo modo l’oggetto risulterà un acquisto verificato, anche se in realtà così non è e questo mina la credibilità delle recensioni, e se volete sapere il perchè lo facciano ne parlavo proprio in questo mio altro articolo: “Fatta la regola trovato l’inganno! Amazon Acquisti verificati fasulli

 Ora tralasciando il lato morale della cosa, se sia giusto o meno, Amazon nelle Linee Guida per la creazione delle recensioni cliente dice che qualsiasi cosa in cambio, compresi sconti o rimborsi o buoni acquisto son vietati, quindi mi fermo qui senza sentenziare.

Aggiungo solo un chiarimento, dico che non credo questo influisca sul ban semplicemente perché come può Amazon verificare se un recensore prenderà o meno un rimborso dal venditore se farà una recensione? Son due canali separati e quindi difficilmente controllabili i rimborsi, per questo ho detto che secondo me non è questa pratica la causa per essere bannati.

Conclusioni:

diegocampy-reviews

Bene, mi pare sia tutto, se avete altre informazioni in merito a questa vicenda e vorrete dare il vostro contributo contattatemi o scrivetelo direttamente nei commenti, sarò felice di aggiornare l’articolo con quante più informazioni riusciamo a raccogliere.

Sono anni che mi batto per cercare di far cambiare in meglio le regole di Amazon, e dare i miei consigli su quello che ho imparato nel tempo, attorno alle recensioni. Vi invito tutti ad attenervi scrupolosamente alle regole di Amazon per evitare di essere bannati, e vi lascio a I miei consigli per scrivere recensioni utili
E per quando vestite i panni del cliente e non del recensore vi verrà utile sapere Come riconoscere una Recensione Onesta

Diegocampy

Recensore e Fotografo per passione...

  • quando non si rispettano le regole, non si può sperare di rimanere impuniti…
    diciamo che amazon ultimamente va a gamba tessa su molti recensori e non…

    • Vero, ma la cosa è stata quasi inaspettata perchè le regole non rispettate sono all’ordine del giorno, e io devo dire che non mi aspettavo arrivassero questi ban quasi in contemporanea tra i TOP recensori. E’ un chiaro segnale che Amazon vuole riprendersi la credibilità sulle recensioni che stava andando persa, e per farlo non guarda in faccia a nessuno appunto. Immagino ci saranno parecchi recensori ora dubbiosi sul come comportarsi in futuro. Io consiglio sempre di attenersi alle regole per non avere problemi in futuro

    • Dino Mammola

      Comunque le regole di Amazon spesso non sono chiare, ad esempio sugli account collegati è vaga.

  • Dino Mammola

    Sull’uso di più account con lo stesso IP ho verificato personalmente questo.
    1) Amazon ammette più account ad esempio in ambito famigliare o aziendale e li considera COLLEGATI. Significa che gli account collegati non possono recensire due volte lo stesso oggetto. In questo caso le due recensioni vengono automaticamente e quasi subito eliminate. Inoltre non sarà più possibile inserire alcuna recensione su quel prodotto anche solo con un account.
    2) Si può acquistare con un codice sconto o omaggio con un account e recensire con un altro. In questo caso sulla recensione non compare la dicitura “Acquisto verificato” che è il motivo per cui Amazon vieta recensioni con i coupon che trarrebbero in inganno i clienti. Infatti diventa una normale recensione di prodotto senza acquisto (se ne possono fare 5 a settimana ad eccezione di libri e cd/dvd che non hanno questo limite).
    3) State attenti alla questione dell’IP. Ad esempio una mia amica di Brescia (io abito vicino a Torino) in visita da me si è collegata al suo Amazon. Da quel momento i nostri account sono collegati con le limitazioni del punto 1, anche se in realtà non c’entriamo nulla l’uno con l’altra.

    • Confermo tutto Dino. Ottime informazioni per chi legge e vuole mantenere attivo il proprio account da recensore 🙂

    • muser

      col codice sconto risulterebbe comunque un acquisto Non verificato, a questo punto forse è meglio acquistare da un account e recensire da un’altro. questo potrebbe “mascherare” in qualche modo la cosa

      • Dino Mammola

        No, con il codice sconto o gratuito compare comunque la scritta “Acquisto verificato” se scrivi la recensione, che è vietato espressamente da Amazon. Quindi per recensire bisogna usare un altro account

        • no Dino, confermo che da qualche mese se lo sconto è alto non compare più acquisto verificato…. anche se poi è anche vero che a volte compare anche se l’acquisto manco arriva da Amazon…. insomma di casini ne fanno parecchi mi pare anche in Amazon 🙂

          • Dino Mammola

            Non sapevo fosse cambiato.

  • Pingback: Perchè penso che Amazon non abbia interesse di agire sui voti negativi? - Diegocampy()

  • Nico Berardi

    Diego, tu sei un Vine e quindi il discorso per te non si pone, ma per chi non lo è, se gli togli la possibilità di avere un prodotto tramite PayPal ( che è nato da quando gli acquisti non verificati sono un massimo di 5 settimanali ),o con codice, alla fine che gli rimane? Se fossi un Vine certamente non mi comporterei come quelli che, nonostante lo avessero, hanno preso altri prodotti e non so cos’altro hanno fatto… ma io non lo ho. Quindi alla fine mi arrangio e se mi dovessero bannare pazienza. Onestamente da un pò di tempo non accetto quasi più nulla perchè mi sono reso conto che sono quasi tutte cinesate e che comunque mi riempio di cose inutili. Il mondo di Amazon è composto da gente strana e assurda, mi sono ritrovato a leggere le mie recensioni copiate e incollate su prodotti simili, voti negativi a go-go, serietà zero, nessuno prova davvero il prodotto e te lo dimostra anche il fatto che le foto che fanno sono quelle del prodotto appena aperto. Ormai i voti utili non esistono quasi più, se hanno un pò di tempo lo perdono a trovare i Top per dargli i negativi, prima leggevo le recensioni oggi non le leggo perchè non mi fido manco per nient . Ad Amazon conviene, e questo è sicuro, perchè guadagna sempre, ogni tanto colpisce qualcuno giusto per far vedere ma così non può continuare… lo scambio dei voti, ad esempio, non ci vuole nulla a debellarlo, perchè non lo fa? Ormai c’è qualcuno arrivato in cima con quei voti scambiati e fra un pò avrà anche il Vine, stanne certo, e questa sarebbe la serietà di Amazon? Certo Amazon può fare quello che vuole ma tutto si può dire meno che fa le cose giuste, segnalate cose assurde un mare di volte ma non è mai intervenuta… mai !

    • Come darti torto… Io riporto o fatti e le mi considerazioni, infatti cerco di esprimere il mio disappunto quotidianamente a proposito di queste recensioni fatte a casaccio senza provare dettagliatamente prodotto.
      Comunque credo che chi é salito velocemente con prodotti sample gratuiti e scambi di voti, non diventerà Vine, almeno lo spero, vorrei un po di onestà nel far recensioni, soprattutto se Vine. Ma come hai capito anche te, siamo a casa di Amazon e le regole le fanno loro, che ci vada bene o no… E spesso anche il fare applicare le regole viene fatto a volte si a volte no, basta vedere i bannati, solo alcuni sacrificati in mezzo a un mare di gente che fa le stesse cose, se volessero far rispettare veramente le regole che fanno potrebbero benissimo, ma si vede che non gli conviene fino in fondo forse, altrimenti non so proprio quale sia il motivo per punire qualcuno ogni tanto e random.

  • Pingback: Amazon, le recensioni cancellate e ripubblicate mantengono i voti - Diegocampy()

  • Pingback: Amazon vieta le recensioni di oggetti gratuiti! Ecco due modi per raggirare il problema - Diegocampy()