Amazon Vine chi sono e cosa fare per diventarlo?

Oggi vi voglio parlare di Amazon Vine e di come alcuni recensori sono stati scelti per diventarlo. 

Se non sapete cosa sia Amazon Vine vi invito a leggere l’apposita guida di Amazon a riguardo:

Cos’è Amazon Vine?

Dopo questa interessante lettura la vostra prima domanda ovviamente sarà: E come seleziona Amazon i recensori Vine? 

Se non siete andati alla pagina che vi ho linkato e vi rilinko qui, troverete questo paragrafo con la spiegazione, anche se in realtà dice tutto e niente in merito:

Amazon desidera che il programma delle Voci rifletta al meglio le opinioni del nutrito gruppo di clienti recensori in continua crescita. Amazon invita i recensori a partecipare al programma Vine sulla base delle valutazioni fornite dagli altri clienti. La classifica dei recensori viene determinata in base all’utilità complessiva e al numero di recensioni fornite. Le recensioni più recenti valgono di più. Per ulteriori informazioni sulle modalità di determinazione della classifica dei recensori, visita la pagina Come funziona la classifica. L’idoneità al programma Voci Vine viene stabilita in base al valore e alla fiducia accordati dagli altri clienti di Amazon.it alla capacità delle Voci di fornire recensioni utili e dettagliate. Oltre alla classifica dei recensori, Amazon tiene conto anche dell’interesse dimostrato dai clienti nei prodotti simili a quelli registrati nel programma Vine. Questo aspetto facilita la redazione di recensioni da parte degli utenti che hanno già dimestichezza con la categoria di appartenenza degli articoli. Ad esempio, se una Voce Vine acquista e/o recensisce principalmente prodotti per la casa e il giardino, le probabilità che vengano offerti prodotti simili aumentano.

diegocampy-run

Io ho voluto approfondire la faccenda e mi son passato pagine e pagine di recensioni per cercare di capirci qualcosa in più, e volevo condividere con voi queste informazioni.

Quello che ho scoperto è che più o meno i recensori Vine in Italia sono 50-60 (ne ho individuati 53 ma qualcuno potrebbe essermi scappato.

Ora non voglio per privacy riportare dati di nessuno quindi vi elenco solo i numeri che ho ricavato, che evidenziano che i recensori Amazon Vine alla fine hanno un profilo pubblico di recensioni nettamente diverse e occupano posizioni in classifica anche molto differente, per sfatare il mito che porta a pensare, sbagliando, che i recensori Vine sono i primi in classifica o quelli che scrivono più recensioni.

 

Ecco cosa è emerso dalla mia analisi:

diegocampy-punto-di-domanda

  • Recensori vine individuati 53

Questi che seguono sono i dati minimi e massimi tra tutti e 53 recensori analizzati

  • Posizione in classifica  dal alla 800° qui l’approfondimento Classifica Amazon dei recensori, da cosa dipende?
  • Voti utili totali da 581 a oltre 22000
  • Media quantità di voti x recensione da 1,49 a quasi 40
  • percentuale di utilità da 79% a 97%
  • Recensioni con più di 100 voti positivi da 30 a nessuna recensione
  • Recensioni con più di  50 voti positivi da 65 a nessuna recensione

 

Qui una tabella riepilogativa volutamente senza il nome del recensore per Privacy, il mio intento non era scovare i recensori, ma analizzare cosa possa aver portato a scegliere questi invece di altri. Sotto seguono le mie conclusioni

Qui la classifica generale dalla prima pagina (di tutti non solo i Vine)

   Recensioni  Voti  Voti / recens  % utilità
Top 10 616 5661 9,19 96%
Top 10 1191 22372 18,78 94%
Top 10 1554 20267 13,04 93%
Top 10 338 13214 39,09 95%
Top 10 706 12077 17,11 93%
Top 50 401 5280 13,17 91%
Top 50 832 5392 6,48 92%
Top 50 742 4663 6,28 91%
Top 50 523 5530 10,57 93%
Top 50 427 1659 3,89 90%
Top 50 880 2794 3,18 93%
Top 50 1666 6041 3,63 91%
Top 50 1207 7883 6,53 89%
Top 50 472 1813 3,84 93%
Top 50 1340 4595 3,43 92%
Top 50 794 2989 3,76 93%
Top 50 830 5559 6,70 88%
Top 50 587 2389 4,07 91%
Top 50 566 3569 6,31 92%
Top 50 1262 5840 4,63 88%
Top 100 466 2621 5,62 93%
Top 100 300 1945 6,48 88%
Top 100 787 2156 2,74 95%
Top 100 631 2368 3,75 91%
Top 100 1610 7064 4,39 89%
Top 100 725 2657 3,66 87%
Top 100 322 1884 5,85 87%
Top 100 755 2304 3,05 93%
Top 100 470 6416 13,65 89%
Top 500 748 1620 2,17 93%
Top 500 299 1070 3,58 87%
Top 500 416 1245 2,99 87%
Top 500 888 1467 1,65 89%
Top 500 423 2317 5,48 87%
Top 500 473 1135 2,40 94%
Top 500 239 1134 4,74 91%
Top 500 719 2239 3,11 89%
Top 500 444 1371 3,09 87%
Top 500 363 1412 3,89 85%
Top 500 793 1185 1,49 94%
Top 500 1050 3384 3,22 87%
Top 500 948 2000 2,11 85%
Top 500 410 775 1,89 86%
Top 500 722 2321 3,21 86%
Top 500 230 581 2,53 86%
Top 500 540 1057 1,96 88%
Top 500 496 850 1,71 84%
Top 500 401 1359 3,39 86%
Top 500 458 1230 2,69 79%
Top 1000 634 1355 2,14 84%
Top 1000 478 1738 3,64 82%
Top 1000 416 1141 2,74 85%
Top 1000 380 799 2,10 86%

Conclusioni:

Avrete capito che non posso darvi una formula per capire come Amazon scelga o abbia scelto in passato i suoi recensori Amazon Vine, ma una cosa l’ho capita, non conta molto la posizione in classifica, i voti per singola recensione o la percentuale di utilità, conta maggiormente la quantità di voti su alcune recensioni. Con questo voglio dire che dalla mia analisi è emerso che tutti i recensori Vine analizzati hanno almeno qualche recensione con molti voti utili, almeno qualche decina. I miei consigli quindi son sempre gli stessi, cercare di scrivere recensioni utili e questi sono i miei consigli per farlo: I miei consigli per scrivere recensioni utili.

Spero di esservi stato utile, continuate a seguirmi qui e sui social per essere informati sulle novità attorno ad Amazon

Diegocampy

Recensore e Fotografo per passione...

  • Celestial Knight

    Che disamina precisa! Complimenti, è un bel lavoro. Se posso dare un mio parere personale, per me incide anche quanto una propria recensione resti “in testa” su uno specifico oggetto ASIN. Ciao.

    • Molto probabile

    • Si, penso anche io, ma essendo molto più lungo il processo per verificare sto dato, mi son fermato prima 🙂 ma penso sia davvero così, e forse contano maggiormente i prodotti venduti e spediti da amazon rispetto a quelli dei venditori terzi per la scelta dei recensori Vine. Ma queste sono mie supposizioni non verificate.

      • Celestial Knight

        Concordo pienamente pure su questo aspetto, penso pure io che i prodotti venduti da Amazon direttamente abbiano un peso maggiore in quanto generano un maggior introito all’azienda. Il motore principale per la scelta è la ricerca di chi genera maggior profitto all’azienda attenzionando un oggetto al grande pubblico (influencer). E’ la semplice logica di mercato. Ciao : )

        • Mi fa piacere vedere che ci capiamo e la pensiamo alla stessa maniera 🙂 . Buona giornata a te

      • Andrea Ric

        Soprattutto nel Marketplace, le recensioni più utili sono quelle con più “spolliciate verso il basso”, quelle che Amazon lascia che vengano etichettate come non utili. Ormai tra i top 300 è pieno di chi pubblica recensioni di 3 righe. I Vine, Amazon dovrebbe cercarli tra chi è sotto la posizione 5000

        • Più che in una posizione particolare della classifica, dovrebbe forse considerare cosa è come siano state valutati gli oggetti recensiti, e magari quanti resi son stati poi fatti da persone che magari avevano apprezzato una recensione positiva di un recensore. Questo sarebbe facilmente monitorabile, e la prova che la recensione non era ben fatta se poi il prodotto é stato reso da chi l’aveva votata positivamente la recensione. Che ne pensi?

          • Andrea Ric

            Non penso di essere la persona adatta a rispondere alla tua domanda.
            Le mie idee e quelle di Amazon sulla qualità sono in contrasto, infatti sono stato escluso al secondo colloquio di selezione per la posizione di quality manager di un loro stabilimento/centro di smistamento. Dovrò continuare ad occuparmi di qualità nel settore automotive.

          • Quality manager nello stabilimento e qualità dei recensori, penso siano due cose che viaggiano su strade molto separate :).

  • Andrea Ric

    Ad Amazon non interessano le recensioni ben fatte, altrimenti le premierebbe con un sistema di valutazione oggettivo e non “sull’ efficacia”, che conosciamo tutti benissimo come venga realizzato.
    Il giorno che Amazon vorrà dare un reale valore al suo sistema, prenderà uno studente di ingegneria del primo anno e gli dirà: fai un algoritmo oggettivo. Quel giorno Amazon venderà di meno.

  • Pingback: Perchè penso che Amazon non abbia interesse di agire sui voti negativi? - Diegocampy()