Amazon fa chiarezza sulle recensioni di prodotti ricevuti gratuitamente!

Vi sarete accorti che le Linee Guida per la creazione delle recensioni cliente, sul sito di Amazon sono cambiate, e il paragrafo dove prima diceva che le recensioni di questi prodotto dovevano riportare la dicitura che informa chi legge che il prodotto è stato ricevuto gratuitamente o con un forte sconto è sparito e ha modificato questo paragrafo facendo invece riferimento al programma Vine:

Recensioni a pagamento – Non permettiamo recensioni o voti a favore di recensioni che siano inserite in cambio di ogni tipo di compenso, in denaro o buoni acquisto, biglietti della lotteria, offerte di sconto per acquisti futuri, regali o altri vantaggi.
La sola eccezione a questa regola riguarda la pubblicazione di contenuti richiesti da Amazon, come recensioni dei clienti per prodotti acquistati su Amazon o ricevuti attraverso il programma Amazon Vine. In questi casi, il contenuto deve essere conforme a ogni ulteriore linea guida prevista da Amazon.”

amazon-customer-service

Sembrava che volessero dare a intendere che saranno ammesse solo recensioni Vine, come dicevo nel mio post Come riconoscere una Recensione Onesta e vi dicevo che vi avrei informato se ci fossero state delle novità! Eccomi qui infatti, le novità ci sono eccome!!!

Ho voluto fare chiarezza e chiedere direttamente ad Amazon facendo notare che le linee guide non erano chiarissime e dopo un breve scambio di email, la risposta che mi hanno dato è stata molto chiara a riguardo.

La riporto solo a scopo informativo e non diffamatorio, in modo che possiate regolarvi di conseguenza:

“Servizio Clienti Amazon.it
Gentile Diego,
Sì, è ancora possibile ricevere prodotti gratuiti o scontati da parte del venditore e puoi anche recensire questi prodotti, ma la tua recensione verrà rimossa se indichi di aver ricevuto il prodotto gratuitamente o con uno sconto in cambio della recensione.
Come indicato nella mia email precedente, Amazon ha preso questa decisione in quanto i venditori hanno violato le nostre linee guida, che vietano la manipolazione delle recensioni.
Recensioni che sono state scritte prima della modifica delle linee guida verranno retroattivamente rimosse.
Spero di aver chiarito i tuoi dubbi e ti ringrazio per la collaborazione.
A presto su Amazon.it”

Io personalmente penso sia poco corretto nei confronti dei venditori, l’informazione che il prodotto lo si aveva ricevuto gratuitamente era un segnale di massima trasparenza nei confronti dei possibili acquirenti che leggono le recensioni scritte,  voi cosa ne pensate a riguardo? Ritenete giusta questa decisione? 

Diegocampy

Recensore e Fotografo per passione…

  • devo dire che questa scelta può essere un bene e anche un male… un male perché magari chi ha già fatto molte recensioni, deve andare a rivedere tutto quello che ha fatto, è un bene perché finalmente i recensori diventano più onesti.
    ed è quello che io mi auguro che succeda dopo questa scelta…

    • Ato

      invece no..ti dico io come andrà a finire.. i venditori continueranno a dare coupon x recensioni, solo che non verrà scritto e quindi io compratore non potrò almeno capire se uno ha avuto l’oggetto gratuitamente o no… molto meglio prima

      • Sono perfettamente d’accordo con te!

      • Amsicora

        Puoi capirlo dal fatto che gli acquisti ottenuti con un codice sconto non avranno la dicitura “Acquisto Verificato” nella recensione. Stefano

        • No Amsicora, anche se con codice sconto a volte compare l’acquisto verificato, te lo assicuro. Parlo per esperienza personale

          • Amsicora

            Penso e spero che fixeranno presto: dopo il cambio della policy questa info è diventata importantissima per il consumatore.

          • Sono un recensore e ti assicuro che recensisco sempre come avessi tirato fuori i miei soldi. Sono molto trasparente in questo, se hai letto le mie recensioni te ne sarai reso conto tu stesso, e mi batto molto perchè questa trasparenza sia la regola per tutti, ma mi rendo conto che non è sempre così, devo ammetterlo 🙁

          • Concordo!

  • Dino Mammola

    Sono d’accordo con te Diego, adesso è meno trasparente. Sulla rimozione retroattiva dovrebbero rimuovere decine di migliaia di recensioni con un danno anche per Amazon. Comunque sto modificando un po’ alla volta le vecchie recensioni cancellando la frase incriminata. Mi darebbe fastidio che gran parte del lavoro che ho fatto andasse perduta per questo improvviso cambio di rotta: prima era tassitavamente obbligatorio scrivere il disclaimer, ora è tassativamente proibito!

  • Dino Mammola

    Comunque mi dà fastidio che siano solo sono semplici email, non una pagina di amazon con le regole scritte pubblicamente.
    Cosa costa ad Amazon dare delle linee guida chiare e univoche? Pubbliche e incontrovertibili? Invece frasi generiche interpretabili variamente. Sembra che lo facciano apposta ad essere ambigui, così da avere sempre la possibilità di bannare qualcuno per motivi assurdi e futili, come è successo a Giulia.
    Quindi non mi fido e per ora recensisco solo Vine e prodotti acquistati e pagati normalmente da me