Come riconoscere una Recensione Onesta

Se anche voi acquistate su Amazon.it  e cercate magari informazioni utili leggendo le recensioni prima di fare un acquisto,  vi sarà capitato purtroppo di leggere recensioni poco utili e ancor peggio poco obbiettive. 

Ho voluto fare questo post proprio per darvi il mio personale pensiero su come riconoscere una recensione onesta e obbiettiva, ma andiamo per ordine e partiamo dall’inizio. 

recensione-amazon

Nell’ultimo anno vi sareste accorti che ci sono sempre più aziende che per far conoscere i propri prodotti danno la possibilità ad alcuni utenti di ricevere gratuitamente o con un grosso sconto i loro prodotti, in cambio di una recensione onesta! Amazon parlava chiaro nelle Linee Guida per la creazione delle recensioni cliente, e diceva che le recensioni di questi prodotto dovevano riportare la dicitura che informa chi legge che il prodotto è stato ricevuto gratuitamente o con un forte sconto.

Proprio in questi giorni invece sembra che Amazon voglia regolarizzare la cosa, il paragrafo che informava di scrivere chiaramente se il prodotto è stato ricevuto gratuitamente è sparito e ha modificato questo paragrafo nominando Vine:

Recensioni a pagamento – Non permettiamo recensioni o voti a favore di recensioni che siano inserite in cambio di ogni tipo di compenso, in denaro o buoni acquisto, biglietti della lotteria, offerte di sconto per acquisti futuri, regali o altri vantaggi.
La sola eccezione a questa regola riguarda la pubblicazione di contenuti richiesti da Amazon, come recensioni dei clienti per prodotti acquistati su Amazon o ricevuti attraverso il programma Amazon Vine. In questi casi, il contenuto deve essere conforme a ogni ulteriore linea guida prevista da Amazon.”

sembra vogliano fare intendere che saranno ammesse solo recensioni Vine , ma finché questa cosa non è certa torniamo su come stanno e come sono andate le cose fin’ora. Se ci fossero novità non tarderò ad aggiornarvi.


Aggiornamento 12 Dicembre 2016: 

Visto che le novità ci sono state, vi consiglio di leggere anche questi post:

e dulcis in fundo l’ultima novità, Amazon, arriva il limite delle 5 Recensioni a settimana! e fatta la legge trovato l’inganno: arrivano i finti acquisti verificati 


Dicevo, questa nuova tecnica di marketing ha fatto si che si siano moltiplicati a dismisura i recensori o gli aspiranti tali, molti hanno scordato quale sia il senso della recensione e cioè secondo me, sviscerare soprattutto i lati negativi per informare gli acquirenti sui possibili difetti del prodotto, e si soffermano maggiormente ad elogiare il prodotto stesso, con il solo scopo di conquistare la fiducia del venditore che ha mandato il prodotto gratuitamente, e dargli un buon motivo per mandarne ancora.

QUANTO TEMPO CI VUOLE PER UNA SINGOLA RECENSIONE FATTA COME SI DEVE?

Recensire per bene un prodotto richiede molto tempo, spesso più tempo del reale valore del prodotto stesso e quindi per chi ci vuole creare un guadagno, la strada é solo una, e cioè dedicare meno tempo alla prova del singolo prodotto, per passare subito a quello dopo e poterne quindi recensire di più, o semplicemente perché manca la voglia di approfondire su una recensione e gli basta averlo ricevuto gratis e scriverci sopra una recensioncina misera ma a 5 stelle per far felice il venditore.

Troverete quindi recensioni scritte copiando le informazioni già scritte nella descrizione dell’oggetto, senza nessuna reale prova sull’oggetto in questione.

COME RICONOSCERE LE PIÙ UTILI:

Leggo nei commenti di alcune recensioni, acquirenti che si lamentano sulla non veridicità di queste recensioni, soprattutto abbinate ai prodotti ricevuti gratuitamente ma io dico che non è sempre così, qualche consiglio su come riconoscere le più utili ve lo voglio dare.

  1. DIFFIDATE DALLE RECENSIONI SENZA FOTO
    o ancora peggio solo con foto del prodotto appena scartato e posato sul tavolo. Parlo delle recensioni di prodotti ricevuti gratuitamente, dove i venditori richiedono spesso recensioni con foto, la cosa più veloce da fare è quindi scartare e fotografare, ma capirete anche voi che per un cavetto per ricaricare il telefono, o un qualsiasi accessorio informatico è di poca utilità una foto del genere, ma foto del momento della prova saranno almeno una prova che il prodotto sia stato provato adeguatamente, non è sempre vero ma avrete più possibilità che sia così.
  2. DIFFIDATE DALLE 5 STELLE FISSE  ⭐⭐⭐⭐⭐
    e dai giudizi senza nessun lato negativo. Come dicevo prima nei prodotti mandati gratuitamente i venditori spesso chiedono le 5 stelle, ma penso che siano pochi i prodotti che non hanno nessuna difetto è siano venduti ad un prezzo così basso da reputare il prodotto eccellente. Una recensione che sorvola su questo é sicuramente una recensione poco obbiettiva.
  3. ACQUISTO VERIFICATO ✅
    Questo era un buon punto a favore per le recensioni che riportavano questa dicitura, perché ne attestava che il prodotto era stato acquistato dai canali Amazon, pertanto si aveva una prova inconfutabile di acquisto. Ora questo non vale più, o almeno non sempre, perché spesso l’acquisto verificato compare anche su recensioni fatte su prodotti non acquistati ma ricevuti gratuitamente con un codice sconto del 100% (Non sempre ma a volte capita, quindi non é più una certezza). Per non parlare dei  finti acquisti verificati.  
    Con questo non voglio assolutamente dire che gli acquisti verificati siano sinonimo di recensioni migliori, sia chiaro. Io per esempio spesso acquisto prodotti non su Amazon ma poi scelgo di recensirli e quindi l’acquisto verificato non ci sarà. In questo caso, le foto alle recensioni saranno una prova in più che il prodotto lo si possiede ed è stato testato davvero.
  4. PRODOTTI QUASI ESCLUSIVI AMAZON (Kindle, Fire ecc..) SENZA ACQUISTO VERIFICATO
    E qui si APRE un capitolo a se…  Il ragionamento é molto semplice, se il prodotto é venduto solo su Amazon (anzi a dire il vero anche da altre catene, ma generalmente su Amazon si trova sempre al prezzo più basso con le offerte) e la recensione non porta questo simbolo, ci son solo tre possibilità: o é stato acquistato con altro account (moglie, genitore, sorella, figli, amici) e si é avuto ugualmente modo di provarlo, o per qualche strano motivo è stato acquistato fuori da Amazon (cosa alquanto rara soprattutto per un assiduo frequentatore di Amazon) o ahimè il prodotto in questione non é mai stato manco visto e la recensione magari anche accurata, non é altro che la raccolta di informazioni dal web per poter scrivere una recensione, che però non avrà la parte fondamentale di una recensione, e cioè la vera prova del prodotto toccato con mano, l’esperienza d’uso. E perché uno farebbe questo vi chiederete? Lo spieghiamo nel prossimo punto.
  5. RECENSIONI FATTE PER ACCIUFFARE CENTINAIA DI VOTI UTILI
    Dovete sapere che la classifica dei recensori è data da una formula che solo Amazon conosce, dove mette in relazione la totalità dei voti, delle recensioni e dei voti negativi. La logica non è chiara al 100% ma più voti utili si hanno e più si salirà nella classifica dei recensori, e vuoi per soddisfazione personale, o per cercare di ricevere più prodotti gratuitamente da testare, un po’ tutti i recensori mirano a salire in classifica e per farlo non serve scrivere tante recensioni, ma bensì essere utili agli utenti e ricevere i loro voti, e quindi qual é la strada più breve? Cercare di recensire i prodotti più visti su Amazon, che notoriamente sono i prodotti Amazon come i Kindle, il Fire ecc. (ed ecco la risposta sul punto di prima), poi seguono gli ultimi cellulari usciti sul mercato. Prodotti largamente visti su Amazon saranno anche i più recensiti, e quindi le recensioni scritte in ritardo rispetto ad altri recensori, perderanno di visibilità, appunto perché ci saranno altre recensioni più votate presenti in prima pagina (solitamente dalle 3 alle 6 recensioni più utili sono visibili in prima pagina di un prodotto ), e questo purtroppo porta alcuni recensori a bruciare le tappe, troverete chi recensisce un prodotto ancora prima che sia stato consegnato (vedi l’ultimo Kindle Oasis in vendita dal 28 Aprile 2016 ma in consegna da fine Giugno e con le prime recensioni pubblicate già da fine Aprile) giustificando la recensione come una sorta di spiegazione su quali siano state le motivazioni che li hanno spinti a comperarlo (chi l’ha almeno comperato, perché c’é anche chi manco l’ha preso). Poi appunto c’è anche chi attende l’uscita del modello nuovo del prodotto senza manco preoccuparsi di averlo acquistato o provato, scopiazza qualche info qua e là e si limita a un confronto col modello precedente, evidenziandone le differenze. Anche in questo caso manca la cosa più importante, una reale esperienza d’uso, che dovrebbe essere la cosa più importanti una recensione.
  6. LEGGETE PIU’ RECENSIONI, NON SOLO DALLA PRIMA PAGINA,
    perché altra stupida logica di Amazon é penalizzare le recensioni con giudizi negativi, pertanto per esempio una buona recensione con 12 voti positivi se ne prende 2 di negativi probabilmente non sarà più visibile in prima pagina, dove troverete recensioni con 1 o al massimo 2 voti positivi, ma 1su1 o 2su2 (il 100% positivo insomma). Questa stupida logica porta i recensori disonesti a votare negativamente le recensioni altrui per far comparire la propria per prima, e allo stesso tempo, porta quelli colpiti da un voto negativo ad eliminarla per ripubblicarla da capo azzerandone così tutti i voti e ritrovarla in prima pagina anche se con solo 1 o 2 voti.Vedrete con i vostri occhi che questa stupida battaglia porterà spesso i prodotti (soprattutto quelli spediti gratuitamente a più persone per far le recensioni), ad avere recensioni in prima pagina sempre con pochi voti, le migliori ed inizialmente più votate rimarranno indietro. Per questo vi consiglio di dare una rapita Lettura alla totalità dei voti delle recensioni in seconda è terza pagina, spesso lì si nascondono le più apprezzate e magari anche le più sincere di chi davvero l’ha acquistato il prodotto ma che fregandosene della classifica anche se poi vengono affossate dai negativi, non le toglieranno e quindi rimarranno indietro.

Concludo dicendo che queste sono tutte mie considerazioni personali sulle base di esperienze dirette viste fino ad oggi, e questa è l’idea che mi sono fatto io. Ultima Cosa, le linee guida di Amazon sull’uso delle stelle prevedono questi parametri:

5 stelle ⭐⭐⭐⭐⭐ ECCELLENTE
4 stelle ⭐⭐⭐⭐ MOLTO BUONO
3 stelle ⭐⭐⭐ NELLA MEDIA
2 stelle ⭐⭐ SCARSO
1 stella ⭐ PESSIMO

Vorrei ribadire che 4 stelle è un prodotto molto buono, rimane una valutazione positiva e anche una valutazione di 3 stelle non è da reputare come negativa, “nella media” appunto.

IMPARIAMO A VALUTARE CORRETTAMENTE LE STELLE

Spero di avervi chiarito un po’ le idee su questo mondo delle recensioni 

Diegocampy

Recensore e Fotografo per passione…