[Recensione] Philips Hue Starter Kit e tutti gli accessori

Ho provato questo sistema di controllo luci wireless Philips Hue Starter Kit che permette di controllare da smartphone le lampadine di casa, accenderle spegnerle, variarne il colore e l’intensità di luce, e me ne sono innamorato subito e ho acquistato poi altre 2 lampadine aggiuntive Philips Hue White per ampliare la domotica di casa. Ma scopriamolo insieme

Philips Hue White Ambiance Starter Kit

Philips-Hue-White-Ambiance-Starter-Kit

in-vendita-su-amazon

139,95 € il 26/02/2017

Philips Hue di cosa si tratta?

Un sistema domotico composto da una centralina collegata via LAN alla rete di casa, due lampadine con colore di luce bianca regolabile e dimerabile, comandabili indipendentemente da smartphone, da telecomando opzionale incluso, e programmare accensioni temporizzate o spegnimenti al verificarsi di qualche evento, compatibile anche con IFTTT. Il sistema potrà comandare fino a 50 lampadine indipendentemente ed essere comandato oltre che dallo spartphone, anche da 10 telecomandi opzionali.

👍 Pro:

– starter kit completo (2 lampade+1 bridge+1 telecomando)
– domotica a portata di smartphone e telecomando
– raggiungibili anche via internet da fuori casa
– fino a 9W 806 Lm all’occorrenza tanta luce disponibile
– compatibile con IFTTT

👎 Contro:

– il bridge (la centralina di comando) deve per forza essere collegata via Lan e non WIFI
– se va via la corrente quando ritorna si accendono tutte le lampadine che avete (succede quando il bridge perde l’alimentazione per un tot)

– il bridge è l’unico apparecchio che permette la comunicazione con le lampade, e la sua portata non è fortissima, spesso le lampade più lontane perdono la connessione e non sono visibili dalla app
– il prezzo di questi articoli è esagerato. La qualità è indiscussa, ma anche la manutenzione diventa costosa avendo lampadine da minimo 20€ e massimo 60€

Ora che avete capito di cosa si tratta, è il momento di chiedervi a cosa vi servirebbe e di conseguenza scegliere quali e quante lampadine.

Preciso che i prezzi cambiano spesso, quindi non prendete per oro colato quelli che ho scritto, ma cliccate nei link per verificare i prezzi aggiornati.

Sono disponibili 3 diverse Lampade con attacco E27 (anche se ovvio ricordo che hanno tutte bisogno del

Philips Hue Bridge 2.0 

EUR 59,95 per funzionare)philips-hue-bridge


Philips Hue White 

EUR 19,95 Solo Dimerabile colore 2700 K (bianco caldo) 800 lm

Philips-Hue-White-Lampadina-LED-Singola-E27-Bianco


Philips Hue White Ambiance 

EUR 34,24 Dimerabile colore da 2200 K a 6500 K 806 lm (a 4000K)

Philips-Hue-White-Ambiance


Philips Hue White and Color 

EUR 59,95 Dimerabile 16 milioni di colori fino a 806 lm (a 4000K)

Philips-Hue-White-and-Color-Lampadina-LED-Singola-10W


Poi ci sono anche strisce a led e lampade con diversi attacchi telecomandi e accessori ma non sto ad elencarveli tutti, li trovate ==> qui

Decidere che kit acquistare o comporlo a piacere:

Essendo necessario un bridge di comando per poter iniziare, il miglior punto di partenza è acquistare un kit, vi permetterà di risparmiare e vi darà già 2 o 3 lampadine con o senza un telecomando di comando a seconda del kit che vorrete acquistare.
Ho elencato qui i vari kit disponibili, elencandovi anche i prezzi dei componenti singoli, per farvi vedere il risparmio per ogni kit, sta a voi anche capire cosa vi serve come tipologie di luce.

Philips Hue White Starter Kit 

EUR 79,95
Include 2 Lampadine Hue White e 1 Bridge Hue

Philips-Hue-White-Starter-Kit-Include-2-Lampadine-E27-Bridge-Hue
Valore singoli pezzi:
Lampadine Hue White EUR 19,95 x 2 = EUR 39,90
Philips Hue Bridge 2.0 EUR 59,95
Valore Totale: EUR 99,85 Risparmio con l’acquisto del kit EUR -19,9 sconto 20%


Philips Hue White Ambiance Starter Kit

EUR 132,86
Include 2 Lampadine Hue White Ambiance 1 Bridge e 1 Telecomando

Philips-Hue-White-Ambiance-Starter-Kit
Valore singoli pezzi:
Lampadine Hue White Ambiance EUR 34,24 x 2 = EUR 68,48
Philips Hue Bridge 2.0 EUR 59,95
Philips Hue Dimmer Switch EUR 24,95
Valore Totale: EUR 153,38 Risparmio con l’acquisto del kit EUR – 20,52 sconto 13%


Philips Hue White and Color Starter Kit 

EUR 199,95
Include 3 Lampadine White and Color Starter e 1 Bridge Hue

Philips-Hue-White-and-Color-Starter-Kit-Include-3-Lampadine-E27-1-Bridge-Hue
Valore singoli pezzi:
Lampadine Hue White and Color EUR 59,95 x 3 = EUR 179,85
Philips Hue Bridge 2.0 EUR 59,95
Valore Totale: EUR 239,8 Risparmio con l’acquisto del kit EUR -39,85 sconto 25%

Ora che avete deciso quale sarebbe il kit che fa per voi, andiamo a capire come funziona.

Philips-Hue-White-and-Color-Starter-Kit

Connessione e primo utilizzo:

1) Avvitare le lampadine ai portalampade E27 dei lampadari nella stanza o nelle stanze prescelte e accenderle
2) Collegare il bridge all’alimentatore e alla propria rete tramite cavo LAN in dotazione
3) Automaticamente si accende e si connette alla rete. Al termine quando pronto, le tre luci blu saranno tutte accese.
4) Scaricare e avviare l’applicazione Philips hue (ma consiglio di scaricarla dallo store Google o Apple che dispongono di versioni più aggiornate)
5) Il bridge verrà cercato e aggiornato il firmware se necessario
6) Il bridge cercherà e si collegherà alle lampadine chiedendovi di confermarne il nome che preferite e creare le stanze per poi programmare le accensioni a piacere

Philips-hue-bridge

 

Philips-hue-bridge

Utilizzo e configurazione:

L’app permette il controllo indipendente e completo di ogni lampadina e ci da suggerimenti di colori e intensità di luce, proponendoci scene preimpostate come:
– Relax
– Lettura
– Concentrazione
– Energia
– Tramonto nella savana
– Tramonto tropicale
– Aurora Boreale
– Fioritura primaverile
– Luce brillante
– Luce soffusa
– Luce notturna
oppure personalizzare a piacere il colore di luce e l’intensità.

L’app permette anche l’accensione, lo spegnimento, e la scelta del tipo di luce preferito, oltre che da smartphone, anche con il telecomando (che vedremo poi in dettaglio) o automaticamente ad una determinata ora sempre impostabile da app.

Le possibilità di personalizzazioni aumentano notevolmente grazie alla compatibilità con il programma multipiattaforma IFTTT
Per chi non lo conosce è un programma di automatizzazione di azioni basati sulla semplice regola: “Se succede questo fai quello” e le infinite possibilità grazie ai dispositivi compatibili collegabili.
Alcuni esempi pratici di cosa ho impostato io collegato alle Hue per capire meglio di cosa si tratta:
– Se il sole tramonta accendi la luce fuori casa (invece che a una determinata ora come impostabile direttamente dall’app Hue
– Se il sole sorge spegni la lampadina
– Se il quantitativo di anidride carbonica aumenta sopra il livello di attenzione (grazie alla compatibilità con le stazioni metereologiche Netatmo) accendi la lampada di colore arancione

Come vedete le possibilità di configurazione sono infinite, anche il cambio di colore di luce in base all’orario e alle vostre abitudini io lo snobbavo un po’ ma devo ammettere che ora potendolo fare, non lo disattivo più, ho impostato luce fredda la mattina per aumentare la concentrazione e facilitare il risveglio, e calda la sera per rilassarmi

Telecomando:

Philips Hue Dimmer Switch EUR 24,95

Philips-Hue-Dimmer-Switch

Compreso in questo kit, bela l’estetica simile a una placchetta da muro di casa, con cornice fissa incollabile o avvitabile a parete, e parte centrale con i 4 tasti, removibile e fissato magneticamente, una genialata!!! Davvero bello e comodo.

Philips-Hue-Dimmer-Switch
Questo telecomando è programmabile da app per settare quale o quali stanze (1 o 2) accendere con che intensità e che colore di luce. Comodissimo inoltre che in base al numero di clic del tasto 1 possiamo impostare diversi colori di luce impostati, da 1 a 5 clic (io lo uso con questa sequenza impostata: on ultimo stato, luce soffusa, lettura, concentrazione, energia).

La recensione completa potete leggerla direttamente alla pagina Amazon del prodotto Philips Hue Dimmer Switch


Sensore di ovimento:

Philips Hue Sensore di Movimento 39,95 €

Philips-Hue-Sensore-di-Movimento

👍 Pro:

– funziona a batterie già comprese quindi installazione praticamente ovunque
– compatibilità sia con il Bridge 1 che con Philips Hue Bridge 2.0 EUR 59,95 (quello nuovo attualmente in vendita)
– necessita di internet per l’uso da fuori casa, ma una volta configurato il suo funzionamento è garantitoo anche senza internet (basta avere la rete domestica funzionante e il bridge in contatto con gli accessori. Ovvio che internet servirà se usate accensioni via IFTTT o volete accedervi da fuori casa)

👎 Contro:

– IP42 cioè protetto contro corpi solidi superiori a 1 mm di diametro e contro le cadute di gocce d’acqua o pioggia fino a 15° dalla verticale. (sconsigliato lasciarlo all’esterno sotto la pioggia diretta)
– il prezzo di questi articoli è alto. La qualità è indiscussa, ma anche la manutenzione diventa costosa avendo lampadine da minimo 20€ e massimo 60€
Consiglio l’acquisto in kit per risparmiare qualcosina (poi nella recensione un approfondimento sui vari kit per scegliere quale prendere)
– abbinabile a massimo 3 stanze (non si può al movimento abbinare l’accensione di tutte le luci di casa per capirsi, ma per fortuna a me non serve)
– compatibile solo con APP 2.0 e non con la vecchia che il servizio clienti dice di non avere in programma un aggiornamento. Non è un problema per i nuovi utenti, ma chi ha già il kit e per qualche motivo sia costretto ad usare la app vecchia, questo potrebbe essere un problema.
– gestione e configurazione non possibile da Web, ma solo via app. Dettagli, ma se siamo al pc, poteva risultare più pratica la sua configurazione
– alcune particolari azioni non sono possibili da configurare: per esempio, accendi una luce al movimento, e dopo tot minuti invece di spegnersi cambia tipo di illuminazione, per esempio luce debole sempre attiva che si alza al movimento per tornare poi poco attiva. Ecco questa è una situazione limite ma non è impostabile atualmente

In breve:

In realtà è un semplice sensore di movimento e crepuscolare, ma la parte software lo rende diverso e speciale, proprio per la sua infinita configurazione via app Philips Hue, con funzionamenti diversi a seconda dell’orario e della luce.

Descrizione:

Piccolo e leggero mm 55x55x20 sp simile in tutto e per tutto ai sensori degli allarmi o a sensori di movimento di altre lampade che si trovano in giro, un design in linea con il resto dei componenti Philips Hue.
Viste le dimensioni si può posizionare praticamente ovunque (con le solite limitazioni dovute al collegamento via radio al bridge di funzionamento ma in casa fino a 20 m di distanza non ho avuto problemi.

La recensione completa potete leggerla direttamente alla pagina Amazon del prodotto Philips Hue Sensore di Movimento


Problemi e malfunzionamenti:

Inizialmente non avevo riscontrato nessun tipo di problema o anomalia durante l’uso nei primi giorni di utilizzo, anzi, mi aveva talmente colpito per semplicità d’uso e perfetto funzionamento, che mi hanno subito convinto ad acquistarne altre 2 di lampade, e non escludo che in futuro potrei aumentare ancora il numero di lampade, ma si sa, queste devono essere migliorie semplici e funzionali, se iniziano a incepparsi e a creare problemi è meglio non averle!!!

Col tempo poi mi sono reso conto che il bridge è l’unico apparecchio che comunica con le lampade, pertanto il loro funzionamento è subordinato alla connessione ad esso, e se la connessione traballa le luci non funzionano con la app. La cosa più negativa è che non è previsto nessun amplificatore di segnale, neanche opzionale, e quindi a casa mia le lampade più lontane a volte perdono la connessione per qualche istante

philips-hue-light-appliczione-web

Per onor di cronaca ricordo che necessita assolutamente una rete domestica per utilizzare questo sistema, non è necessaria una connessione a internet, tuttavia avendone a disposizione una, potrete creare un account Hue e comandare le lampade di casa anche da fuori casa, via internet.
Ovviamente se manca la corrente in casa si spegne il bridge non sarà più in grado di pilotare accensione e spegnimento delle lampade. Si certo, ma se non c’è corrente neanche le lampade sarebbero accese 🙂 . Al ripristino della corrente in casa, il bridge tornerà a funzionare come prima, con il problema però che riaccenderà tutte le luci hue di casa. 

Conclusioni:

Più il vostro budget vi permette di spendere, e più sarà la luce automatizzata e controllabile in casa. Pensate bene a cosa vi serve per evitare di spendere di più per lampadine che non sfruttate.
Questo sistema è in grado di illuminare esattamente come fanno lampadine cinesi dal costo nettamente inferiore e senza bridge, ma proprio grazie al bridge ha il vantaggio dalla sua, di poterlo fare automaticamente, di usare una app per gestire tutto insieme, di poterci abbinare un telecomando, e di avere una affidabilità imparagonabile con le lampade cinesi che ho provato, che ogni tanto si intrippano fino a doverle resettare per farle tornare a funzionare.
Se sei arrivato fino a qui nella lettura spero di averti chiarito almeno in parte le idee su questo oggetto, e che tu possa aver capito se fa al caso tuo.

 

Diegocampy

Recensore e Fotografo per passione...