[Recensione] Garmin Forerunner 225 GPS Running Monitoraggio Passi e Sonno

Oggi parliamo del Garmin Forerunner 225 acquistato su Amazon. Si perchè oltre alle recensioni e alla fotografia, l’altra mia passione è la corsa e un maratoneta non può fare a meno di un orologio GPS per monitorare i propri allenamenti

Oggi vi voglio presentare il mio ultimo acquisto, questo orologio nato per monitorare i propri allenamenti e molto altro ancora… 

Garmin-Forerunner-235
Garmin-Forerunner-235

(sostituito poi a dicembre 2016 dal modello Garmin Forerunner 235 e qui la mia recensione)


In vendita qui su Amazon


Ma parliamo del Garmin Forerunner 225 adesso, e iniziamo con i pro e contro che già riassumono bene come si comporta.

garmin-forerunner-225-fronte

👍 PRO:

– Rilevamento battito anche dal polso senza fascia
– Connessione Bluetooth allo smartphone
– Live track (possibilità di condividere l’allenamento in tempo reale se connesso via bluetooth ad uno smartphone con connessione internet attiva)
– Durata batteria (10 ore in modalità GPS on e fino a 10 gg in modalità orologio)
– contapassi (quindi in allenamento rileva anche la cadenza dei passi)
– rilevatore del sonno

👎 CONTRO:

– non compatibile con le notifiche (chiamate,sms,mail,whatsapp,ecc) previste dal Garmin Connect Mobile
– ricarica tramite il suo apposito accessorio e non con la classica micro-usb
– rilevamento del battito non impostabile automaticamente al di fuori dalle fasi di allenamento, ma solo manualmente (quindi non avremo un grafico con l’andamento del cuore durante la giornata o durante il sonno)

Contenuto della confezione:

Garmin Forerunner 225
– cavo USB per la ricarica con particolare attacco per la parte orologio (vedi foto)
– manuali cartacei di istruzioni base per il primo utilizzo in mille lingue tra cui l’italiano (il manuale completo in PDF è recuperabile on line dal sito Garmin. Cercate su google garmin 225 pdf italiano e lo trovate subito)

garmin-forerunner-225-contenuto-confezione

In breve i punti di forza:

Vengo dal Forruning 405 che erà già un buon dispositivo, ma dopo anni di utilizzo la batteria durava sempre meno, non permettendomi di poter rilevare con sicurezza la totalità di una Maratona, l’ho cambiato solo per questo motivo e visto che c’ero ho valutato qualcosa di più completo.
Con questo dispositivo, apprezzo moltissimo la rilevazione del battito a polso (prima la fascia non la mettevo quasi mai) e la connessione diretta al cellulare per scaricare i dati e per aggiornarlo. Lo consiglio a tutti quelli che vogliono praticare sport tenendo monitorato sul prprio profilo, allenamenti, gare passi peso e tutto quello che si voglia. La comodità di rilevamento battito al polso in abbinata alla connessione BT allo smartphone sono due chicche che permettono di caricare tutti i dati in automatico senza doversi più preoccupare della fascia cardio, e dell’upload dei dati.

Cosa fare come prima cosa:

Il Garmin vi arriverà con software non aggiornato il mio a Novembre 2015 arrivato con versione software 2.5 , pertanto la connessione al telefono sarà difficoltosa, vi consiglio di scaricare garmin connect sul pc, collegare il Garmin via USB e in automatico verrà riconosciuto e aggiornato all’ultima versione (attualmente 2.7 2 Dicembre 2015). Fatto questo vi semplificherete di molto la vita, senza rischiare di impazzire come me per capire come mai non si collegava al telefono.

Collegamento a Garmin Connect Mobile:

Garmin-Forerunner-225-passi

Una volta scaricata la app dall’apposito Store (compatibile con Android e Iphone) abilitate il Bluetooth sull’orologio e mettetelo in modalità di connessione IMPOSTAZIONI ==> BLUETOOTH==>ASSOCIA DISPOSITIVO MOBILE
Dalla app invece andate in dispositivi, associa nuovo dispositivo
IMPORTANTE: non cercate di collegarlo tramite il bluetooth dal menu del cellulare come fate per gli auricolari per capirsi, non funziona.

Note sull’uso in modalità allenamento:

garmin-forerunner-225-corsa

Molto semplice e intuitivo il menu, doppio click sul tasto corsa per attivare la modalità allenamento, in automatico inizia la ricerca di GPS, connessione Bluetooth allo smartphone (se precedentemente impostata sul telefono la app Garmin Connect Mobile) e del rilevatore cardiaco. Ovviamente attendete il segnale GPS (connessione velocissima all’aperto) e potete partire. I dati visualizzabili sono impostabili dal menù, come su tutti gli altri modelli Garmin, pemettendo 3 dati per schermata, 2 diverse schermate, più la schermata cardio, e la schermata allenamento se state eseguendo un allenamento salvato, e la modalità orologio.
Comoda la retroilluminazione che si attiva in automatico al cambio di step nell’allenamento o se andiamo fuori soglia impostata.
Start, stop e intertempo dell’allenamento in corso avvengono con i tasti start e indietro come in un normale crononometro.

Note sull’uso quotidiano in modalità contapassi e rilevamento del sonno:

Premetto che questa per me è una funzione nuova per un Garmin, uso da un anno un contapassi MiBand che come indossabilità è sicuramente più comodo perchè molto piccolo e leggero, questo Garmin non so se sarò disposto ad indossarlo sempre per poterlo sfruttare a pieno. Son sempre stato abituato ad usare il Garmin solo per monitorare gli allenamenti e poi toglierlo, in questo caso quindi, nulla monitoraggio completo dei contapassi e niente rilevamento fasi di sonno.
Detto questo vediamo come funziona, quando il Garmin è in modalità orologio, si scollega dal vostro telefono per risparmiare batteria e vedremo solo l’ora e la data. Da questa modalità sarà possibile premendo un tasto, scorrere per vedere:
– passi effettuati durante la giornata
– passi dell’obbiettivo odierno
– distanza (stimata sommando i passi non in gps+ la distanza dell’allenamento se effettuato)
– calorie bruciate
– misurazione del battito cardiaco istantaneo
La modalità misurazione battito è l’unica che ne aumenta il consumo di batteria, pertanto dopo la misurazione tornerà automaticamente alla modalità di visualizzazione della data.
Tutti i dati relativi a sonno e passi sono visualizzabili in dettaglio sul cellulare o su di un pc tramite garmin connect.
I dati verranno sincronizzati automaticamente ad ogni connessione BT al telefono o USB al pc (se installato Garmin Connect)

Conclusioni:

Io son soddisfatto dell’acquisto, ve lo consiglio per un monitoraggio completo delle proprie attività. Se non vi interessa la parte contapassi, ne tenere traccia dei dati sul vostro profilo Garmin (o Strava, faccio presente che Garmin è compatibile e sincronizza i dati direttamente se configurato sul proprio profilo) potrete dirottarvi su un dispositivo più economico, ma se vorrete mantenere la rilevazione del battito al polso, della famiglia Garmin è il più economico che lo fa, l’altro è il 335 ma costa attorno ai 350€ attualmente. Spero di asservi stato utile

Diegocampy

Recensore e Fotografo per passione…